La sede

La Biblioteca centrale della Regione siciliana Alberto Bombace, già Biblioteca nazionale di Palermo, è un organo periferico dell’Assessorato dei beni culturali e dell’identità siciliana.

La Biblioteca occupa il nucleo più antico della Domus Studiorum, il Collegio Massimo della Compagnia di Gesù. Dopo la Nazionale di Napoli è la Biblioteca più grande del meridione. Il suo patrimonio comprende 2.404 manoscritti, 345 pergamene, 1.139 incunabuli, oltre 2.500 edizioni del XVI secolo, circa 7.000 edizioni del XVII secolo, 715 rari siciliani, 4.477 stampe, 3.026 foto dell’Archivio Alinari-Anderson-Brogi, circa 800.000 opere a stampa, circa 6.000 titoli di periodici.

La Biblioteca centrale della Regione “Alberto Bombace” ha il compito di:

acquisire tutte le pubblicazioni edite in Sicilia

acquisire tutte le pubblicazioni stampate fuori dal territorio regionale, che riguardino la Sicilia

acquisire il materiale bibliografico necessario allo sviluppo della ricerca e della cultura nel territorio della Regione

costituire il catalogo regionale secondo le norme statali al riguardo e mantenere gli scambi di informazioni con le biblioteche nazionali centrali e con l'Istituto centrale del catalogo

supportare per alcuni aspetti biblioteconomici l’attività editoriale dell’Assessorato dei beni culturali e dell’identità siciliana della Regione siciliana