Prestito

Il servizio di Prestito è erogato ai sensi degli articoli 50-61 del Decreto del Presidente della Repubblica del 5 luglio 1995, n. 417 (Regolamento recante norme sulle biblioteche pubbliche statali recepito con D.A. 6924 del 25.6.1996) nonché secondo quanto disposto dall’art. 69 della Legge 633/41 e successive modifiche ed integrazioni, in relazione anche alle finalità della Biblioteca centrale della Regione siciliana stabilite dall’art. 18 della Legge regionale n. 80 del 1977 art. 18 e L.R. 7 novembre 1980 n. 116 articoli 3-4.

 

email: bcrs.prestito@regione.sicilia.it

 

Ammissione al prestito

Obblighi dell'utente

Prestito Interbibliotecario

Materiale escluso dal prestito

 


 

 Ammissione al prestito

 

1.    Il prestito si effettua a favore di coloro che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, siano    residenti in Sicilia e siano in grado di documentare la propria residenza.

2.    Per essere ammessi al servizio è necessario richiedere almeno un libro in prestito.

3.    Possono essere ammessi al servizio di prestito, pur non essendo residenti nella Regione siciliana:

i cittadini italiani, dello Stato della Città del Vaticano e della Repubblica di San Marino, nonché i    cittadini dei Paesi aderenti alla Comunità europea in grado di documentare le necessità di studio o     di  ricerca e il proprio domicilio, anche se temporaneo   

i cittadini dei Paesi extracomunitari, che oltre alle documentazioni di cui al punto a) siano in possesso della certificazione attestante il periodo di soggiorno e della prestazione di un’autorità diplomatica o di una istituzione culturale

4.    Agli utenti del servizio di prestito è rilasciata una tessera (D.P.R. 417/95 mod. 25) da presentarsi ad ogni richiesta.

5.    Per il rilascio della tessera è necessario fornire due foto recenti, una fotocopia di un documento d’identità valido e compilare l’apposito modulo.

I dati forniti sono soggetti alla normativa prevista dal D. Lgs. 6 maggio 1999 n. 169, e possono essere usati dalla Biblioteca esclusivamente per i propri compiti istituzionali.

6.    La tessera di cui al precedente comma, munita di fotografia e recante gli estremi del documento esibito, ha validità annuale ed è comunque rinnovabile.

7.    Il servizio di prestito locale è gratuito.

 

 Obblighi dell'utente

1.     L'utente del servizio di prestito è tenuto a comunicare immediatamente eventuali cambi di residenza o domicilio.

2.     È vietato all'utente prestare ad altri i documenti ricevuti in prestito.

3.     Chi trasgredisce le norme di cui ai commi precedenti è sospeso o escluso dal servizio di prestito      secondo le modalità di cui al successivo art. 58.            

 

 

 Prestito interbibliotecario

 

Il prestito interbibliotecario, nazionale od internazionale, si attua tra biblioteche che accettino i vantaggi e gli oneri della reciprocità e si impegnino a rispettare le norme che regolano il servizio.

Le spese relative al prestito interbibliotecario nazionale ed internazionale, sono a carico dell'utente.

Per ottenere un prestito interbibliotecario è necessario essere ammessi al Prestito.

 

                    Materiale escluso dal prestito

 

Sono escluse dal prestito in originale:

 

Pubblicazioni edite prima del 1900
Cataloghi commerciali
Cataloghi di esposizioni
Cd allegati ai volumi

Manoscritti ed opere rare e di pregio
Manuali 
Manuali e compendi di utilizzo scolastico e libri di testo in uso, dispense e testi universitari degli  ultimi tre anni

Miscellanee legate in volume e fascicoli con meno di 50 pagine
Opere collocate nelle Sale di lettura e i repertori presenti presso la Sala Consultazione
Opere con segnatura: Cons., R.R. , ESP, Misc, Serie, O Cons.

Opere di consultazione generale, ivi compresi i vocabolari, i dizionari, le enciclopedie, gli atlanti, le carte geografiche, le guide turistiche, le stampe, i repertori catalografici e bibliografici e tutte quelle opere considerate di rilevanza bibliografica in rapporto alla specificità ed integrità delle raccolte
Opere in corso di catalogazione
Opere stampate in proprio, prive delle note tipografiche

Opere sottoposte a vincoli giuridici
Opere su supporti diversi da quelli cartacei

Prime edizioni di letterati siciliani
Pubblicazioni a dispense
Pubblicazioni a tiratura editoriale dichiarata (edizioni numerate)
Pubblicazioni con allegati

Pubblicazioni con fotografie o illustrazioni, se prevalenti rispetto al testo
Pubblicazioni con particolari caratteristiche storico editorial
Pubblicazioni in serie

Pubblicazioni parzialmente o interamente a fogli sciolti
Pubblicazioni per le quali il donatore o testatore abbiano vietato il prestito (Ad es. Biblioteca Di Giovanni)
Pubblicazioni periodiche sia a fascicoli che rilegate

Spartiti e partiture musicali
Volumi che per precarie condizioni sono già stati esclusi dalla riproduzione in fotocopia
Volumi che sono stati sottoposti a qualsiasi intervento di restauro

 

Ogni materiale per il quale particolari ragioni ne sconsiglino l'allontanamento dalla sede

Sono inoltre escluse dal prestito tutte le opere in cattivo stato di conservazione (copertina o fogli staccati, pagine sottolineate, ecc.)

Di tutte le opere escluse dal prestito è possibile chiedere la fotoriproduzione secondo le norme vigenti in materia