Inaugurazione della mostra di Giovanna Orlacchio “Stato di sospensione”

Biblioteca centrale della Regione siciliana "A. Bombace" - Palermo

08/06/2018 - Eventi - Inaugurazione





Luogo: Loggiato della Biblioteca

Data: 8 giugno   

Categoria: Mostra

Presenzierà:

Carlo Pastena Direttore della Biblioteca centrale della Regione siciliana "A.Bombace"


stato di sospensione

"Siamo di fronte a una mise en scene dei pensieri latenti, ad una rappresentazione delle memorie (anche infantili) che prendono corpo nello spazio privato della pittura.
E’ un inscenare il mondo interiore della persona, è un ricollocare le suggestioni rappresentandole nelle pieghe della natura.
Un paesaggio esterno si affianca al paesaggio interno, nascosto, misterioso, sfuggente, segnando percorsi imprevedibili e a volte contraddittori. Non solo realtà concreta e oggettiva ma contemporaneamente personale, interiore che porta con sè una certa mutevolezza nel suo essere luogo di costruzione e decostruzione della stessa cognizione dello stare al mondo. Un’esperienza personale corrispondente alla conoscenza di sè, al significato del proprio muoversi e agire.

Così, se la descrizione di luoghi riconoscibili come luoghi della sua terra, appaiono a primo acchito rassicuranti, proseguendo nell’excursus pittorico dell’autrice, dimensioni caliginose, celano anziché svelare, incutendo nell’occhio di chi osserva un quesito che non riguarda più soltanto l’individuare il legame con la propria terra, con la propria cultura, ma si evolve nell’idea di cogliere l’unicità dell’esperienza della vita stessa. Il paesaggio d’altronde (così come l’arte in sé) non esiste senza qualcuno che lo osservi: così quel qualcuno diventa parte integrante del paesaggio stesso. [...] In questa ricerca di un’interiorità nell’esteriorità accade una catarsi, un abbandonarsi alla stesura ipnotica del colore, sublimandone il momento e respirando la dicotomica relazione tra forma esteriore dell’oggetto e qualità astratta (nonché forma interiore) accompagnate dalle qualità che il colore contiene e che conduce l’osservatore a infinite risonanze interiori che sollecitano accendendone il pensiero" (Laura Francesca Di Trapani, curatrice della mostra).

Giovanna Orlacchio è nata a Palermo, dove attualmente vive e opera. Dopo aver conseguito gli studi artistici, prosegue il percorso formativo laureandosi in lettere e approfondendo lo studo teorico dell’arte. Successivamente si specializza in arteterapia, branca con cui amplia i tradizionali aspetti di fruizione dell’arte. Tra le mostre a cui ha partecipato: “We contemporary” presso Palazzo Velli a Roma, “Woman’s Essence” presso la Fondazione PONS di Madrid.

La mostra continuerà fino al 6 luglio e sarà visitabile dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.30.