Il Vulcano di Enea

Biblioteca centrale della Regione siciliana "A. Bombace" - Palermo

24/05/2019 - Presentazione libro


Luogo:  Sala Consultazione

Data: venerdì 24 maggio 2019

Ore: 17.00

Categoria: Presentazione libro


il vulcano di enea

Un libro raro e unico nel suo genere, una rigorosa indagine storica, taglio narrativo, il brivido colto del viaggio di scoperta in regioni misteriose e inesplorate, in bilico tra razionalità e meraviglia: questi i pivot di un testo che racconta un Grand Tour realmente avvenuto. Un grande viaggio vissuto (senza finzioni) superando le insidie di pirati, tagliagole, strade pessime e intollerabili locande alla conquista della presuntuosa Versailles, della grandeur di Roma, fino all'inaspettato exploit che portò tre gentiluomini inglesi di Salisbury a scalare ben due vulcani in eruzione: prima il Vesuvio, poi, per la prima volta, l'Etna in piena attività.
Lettere, diari di viaggio, acquerelli, uno stupendo quadro a olio: grazie ai documenti inediti sparsi negli archivi di mezzo mondo (USA, Gran Bretagna, Sudafrica, Italia) si ricostruisce la stagione del Grande Viaggio,  ascoltando la voce di tre gentiluomini inglesi del Settecento europeo.
Il Grand Tour, il grande viaggio di formazione in Italia, è un affascinante tema di studio, presente nell'immaginario collettivo e radicato nella contemporanea identità nazionale ed europea, tale da destare curiosità e interesse ben oltre la cerchia dei numerosi specialisti e  studiosi. Il vulcano di Enea si offre, pertanto, a un pubblico di appassionati, studiosi e viaggiatori colti, ma anche quel pubblico appasionato di letture da viaggi, sedotti dal fascino di ripercorrere un vero Grand Tour.
Gabriele Mulè
Architetto, storico, cultore di storia del giardino e del paesaggio. Viaggio nel long 18th century in perpetuo Grand Tour attraverso giardini da sogno, campagne coltivate, solenni rovine, vulcani ruggenti e inaccessibili vette alpine.
Negli ultimi anni ha studiato l'avventurosa e inedita spedizione compiuta da tre gentiluomini inglesi sulla cima
dell'Etna durate la grande eruzione del 1766. Socio della B.S.E.C.S. e della B.S.H.S., da tre anni in qualità di lecturer presenta i suoi studi agli amici della Architectural Association e del The Garden Trust, ai quali deve lo stimolo e il supporto che gli consentono di condurre e perfezionare le sue ricerche che svolge principalmente in Gran Bretagna.