"1800-1860. I giornali palermitani dell'Ottocento"

Biblioteca centrale della Regione siciliana "A. Bombace" - Palermo

15/04/2019 - Mostra


Luogo: Sala delle missioni

Data: Lunedì 15 Aprile 2019

Orario Inaugurazione : ore 16.30

Orario visite: dalle 9.00 alle 18.30 lunedì-Venerdì

Categoria: Mostra

All’incontro inaugurale interverranno:

Carlo Pastena, direttore della Biblioteca,

Marco Romano, direttore del Giornale di Sicilia

Teresa Di Fresco, giornalista

Gesualdo Adelfio e Carlo Guidotti, autori del libro I giornali di Palermo dell’Ottocento


I giornali a Palermo

La mostra riguarda i giornali palermitani dell’Ottocento, in particolare del periodo che va dal 1800 al 1860 e presenta una selezione di testate provenienti dal consistente fondo di giornali del collezionista Gesualdo Adelfio che, insieme al giornalista, scrittore ed editore Carlo Guidotti, ha in corso di pubblicazione una storia dell’editoria del XIX secolo dal titolo “I giornali di Palermo dell’Ottocento. L’informazione giornalistica e la pubblicità nella stampa dell’epoca”; dei tre volumi previsti è stato pubblicato nel novembre 2018 il primo volume, che prese in esame appunto il periodo 1800-1860, e che durante la cerimonia inaugurale della mostra verrà presentato dai due autori.
Tanti e profondamente diversi tra loro sono i giornali prodotti in quei sessant'anni - periodo di transizione tra il regno borbonico e l'unità d'Italia - che hanno cambiato la nostra storia.
I contenuti di quel periodo furono trascritti proprio nei numerosi giornali eposti, spesso sconosciuti, attraversando svolte politiche e sociali assolutamente radicali, quali quelle del 1812, del '20, del '48 fino al 1860-61.
Alla collezione di G. Adelfio si affianca una selezione di altri giornali palermitani dell’800 tratti dalle raccolte della Biblioteca centrale della Regione siciliana, che consentiranno al visitatore di avere una panoramica vasta e sufficientemente esaustiva della produzione giornalistica del periodo preso in esame.

La Mostra sarà visitabile fino al 9 maggio dalle 9.00 alle 18.30, con apertura straordinaria durante "La via dei Librai", il 27 e 28 aprile, dalle 10.00 alle 20.00.